B.5 Assistenza di base (comprese l’assicurazione malattia e le partecipazioni/franchigie)

L’assistenza di base nell’ambito dell’assicurazione malattia obbligatoria LAMal è parte integrante della garanzia materiale del minimo vitale e deve essere quindi garantita in ogni caso.

Se, in casi eccezionali, non dovesse esistere una copertura assicurativa, le spese per la salute vanno a carico dal sostegno sociale. Ciò vale anche per le partecipazioni e le franchigie.

Nonostante il carattere obbligatorio di una tale assicurazione, succede che alcune persone residenti in Svizzera non siano assicurate contro la malattia. Ciò può essere il caso, per esempio, per le persone senza domicilio fisso. Sarebbe quindi il sostegno sociale a doversi occupare della loro copertura assicurativa. La guida pratica contiene raccomandazioni concrete in merito (v. capitolo H.8).

La cassa malati obbligatoria garantisce le prestazioni in caso di malattia, di infortunio (se non esiste un’altra assicurazione contro gli infortuni) e di parto. Famiglie e singoli a basso reddito hanno diritto a una riduzione dei premi, tramite sussidi cantonali specifici. L’ammontare della riduzione varia da un cantone all’altro.

I premi di cassa malati obbligatoria (assicurazione di base) non sono prestazioni di sostegno sociale. Non possono quindi essere soggetti al rimborso (p. es. dai cantoni d’origine secondo l’art. 3, par. 2, let. b LAS). Restano riservate le disposizioni cantonali d’applicazione della LAMal.

I premi della cassa malati obbligatoria a carico del beneficiario dovranno essere considerati nel budget del sostegno sociale unitamente alle partecipazioni e alla franchigia.

In situazioni eccezionali, opportunamente motivate, o per periodi limitati di tempo, le quote per le assicurazioni complementari possono essere assunte dall’ufficio del sostegno sociale. Questa parte dei premi assicurativi è da considerare come una prestazione sociale circostanziali (cfr capitolo C.I).