A.1 Scopo del sostegno sociale

Il sostegno sociale assicura l’esistenza alle persone che si trovano in stato d’indigenza, ne favorisce l’indipendenza economica e personale e ne promuove l’integrazione sociale. La garanzia del minimo vitale e il sostegno alla persona sono esplicitamente ancorati nella nuova Costituzione federale, in vigore dal 1° gennaio 2000.

Secondo l’articolo 12 della nuova Costituzione esiste un diritto al sostegno in caso di situazioni di bisogno. Chiunque si trovi in una situazione di bisogno e non sia in grado di provvedere a se stesso ha il diritto di essere aiutato e assistito e di ottenere i mezzi indispensabili per vivere in modo dignitoso.

La garanzia del diritto al minimo vitale costituisce la base del sostegno sociale.

Il minimo esistenziale sociale non tiene conto solo dell’esistenza e della sopravvivenza di chi ha bisogno, bensì anche della sua partecipazione alla vita sociale e professionale. Deve promuovere la responsabilità personale la determinazione all’auto aiuto.

Il sostegno sociale, così com’è regolamentato nelle leggi cantonali in materia di sostegno sociale, persegue dunque obiettivi che oltrepassano il semplice raggiungimento del minimo vitale. Oltre a garantire l’esistenza fisica, il sostegno sociale deve permettere alle persone che ne beneficia­no di partecipare ed approfittare della vita economica e sociale, favoren do in tal modo la loro integrazione sociale e professionale. Il sostegno sociale condivide i suoi obiettivi con altre istituzioni di aiuto sociale, siano esse pubbliche o private, con cui collabora attivamente.