E.3.2 Rimborso di prestazioni ottenute in modo illegale

Le prestazioni di sostegno ottenute illegalmente vanno rimborsate. Una prestazione è ottenuta in modo illegale, in particolare nei seguenti casi:

Violazione del dovere di informazione e di segnalazione
Gli organi del sostegno sociale rendono attenti i richiedenti di un aiuto al dovere di fornire informazioni veritiere e di segnalare qualsiasi cambiamento della loro situazione (capitolo A.5.2). Le prestazioni di sostegno vanno rimborsate se sono state ottenute in modo illegale perché le informazioni fornite sulla propria situazione erano inesatte, o perché si è omesso di segnalare un cambiamento della propria situazione.

Uso improprio delle prestazioni del sostegno sociale
E’ considerato uso improprio delle prestazioni del sostegno sociale l’uso a fini diversi da quelli previsti: è il caso di prestazioni per spese ben definite quali l’affitto, i premi dell’assicurazione malattia, l’asilo nido, ecc.; si tratta di prevenire una possibile indigenza futura, che potrebbe condurre ad un doppio pagamento.

E’ possibile rinunciare (parzialmente) al rimborso quando la persona interessata ha ottenuto prestazioni di sostegno sociale in buona fede e che il rimborso causerebbe gravi problemi. La persona deve essere sentita prima della decisione.