E.3 Obbligo di rimborso delle prestazioni del sostegno sociale

Occorre distinguere fra il rimborso di prestazioni ottenute a pieno diritto e rimborsi di prestazioni ottenute illegalmente. Le richieste di rimborso sono regolate dal diritto cantonale in materia di sostegno sociale. Le competenze e il diritto applicabile risultano dall’art. 26 LAS.

In presenza delle basi legali necessarie, il rimborso delle prestazioni di sostegno sociale è ammissibile sia durante il periodo in cui viene versato un sostegno, sia quando la persona è già fuori dal sostegno sociale. Durante il periodo di percezione del sostegno, il rimborso può essere fatto pro rata temporis, in deduzione dei versamenti erogati dal sostegno sociale. Nello stabilire le rate mensili si deve prestare attenzione affinché l’ammontare del rimborso, compresa un’eventuale sanzione, non oltrepassi il limite di riduzione massima del 30%. Va tenuto conto dei bisogni delle persone sostenute assieme al beneficiario (bambini, coniuge).